WhatsApp Chat

Ubiquiti EdgePoint EP-R6

101,38 €
L'offerta scade tra:
Iva inclusa
83,10 € Iva esc.

EP-R6
ESAURITO

0

9,99€ iva incl.
688474343696
Quantità
Non ci sono abbastanza articoli in magazzino

Ubiquiti EdgePoint EP-R6



  • Pagamenti sicuri con Carta, Bonifico Bancario e PayPal Pagamenti sicuri con Carta, Bonifico Bancario e PayPal
  • Spedizione veloce con corriere espresso in 1-3 gg lavorativi Spedizione veloce con corriere espresso in 1-3 gg lavorativi
  • Assistenza clienti sempre a tua completa disposizione Assistenza clienti sempre a tua completa disposizione
Ubiquiti EdgePoint EP-R6

La EdgePoint, parte della piattaforma EdgeMAX è il primo punto di controllo WISP progettato per applicazioni specifiche. Il EdgePoint combina funzionalità di routing EdgeMAX con backhaul in fibra e capacità che alimentano versatili. Il EdgePoint dispone FiberProtect di ridurre in modo significativo le scariche elettrostatiche fallimenti (ESD) e le interferenze elettromagnetiche (EMI), notevolmente migliorare l'integrità del segnale dei dati, e consolidare il backhaul dei dati via cavo ad un unico tratto di cavo in fibra per la connettività a lunga distanza. Un unico, controllore compatto elimina in modo efficace il disordine, armadi costosi, installazioni estranei, e la manutenzione eccessiva. Il caso rinforzato resiste condizioni esterne, tra cui il vento, la pioggia e la neve. Il manicotto cavo in dotazione protegge i cavi e l'apertura del cavo. Se si preferisce, è possibile scambiare fuori per il proprio conduttore. Per la EP-R6, potenti funzionalità di routing â € "come il bilanciamento del carico e il failover €" fornire ridondanza e migliori prestazioni per i collegamenti wireless outdoor. Realizzato da 24VDC o PoE, la EP-R6 può sostenere 24V passivo PoE per alimentare la maggior parte dei prodotti Ubiquiti. La EP-R6 offre caratteristiche robuste, tra cui: interfacce VLAN per la segmentazione della rete route statiche e il supporto di protocolli di routing: OSPF, RIP e BGP politiche firewall e regole di NAT Identificazione dell'applicazione con Deep Packet Inspection (DPI) servizi DHCP Quality of Service (QoS) amministrazione di rete e strumenti di monitoraggio conti dell'amministratore e dell'operatore Supporto completo di IPv6




specifications

Dimensions

188.6 x 177.1 x 49.8 mm (7.43 x 6.97 x 1.96")

Weight

605 g (1.33 lb)

Max. Power Consumption

7W (Excludes PoE Output)

Power Input

(1) DC Terminal Block 

or 

(1) RJ45 (eth0) 

(Self-Correcting Polarity Protection on DC Terminal Block Only, 

Diode ORed Protection on All Power Inputs)

Power Supply

Min. 24V / 0.3A (Excludes PoE Output Power)

VDC Input

24V, 3A

Passive PoE Input

(1) 24V / 1.4A, 4-Pair (+1, 2, 4, 5; -3, 6, 7, 8) Passive PoE, eth0 

(Do NOT Configure eth0 in PoE Output Mode 

if You Are Using a PoE Input Power Source.)

Passive PoE Output

(5) 24V / 0.7A, 2-Pair (+4, 5; -7, 8) Passive PoE, eth0 to eth4

Power Monitoring

(1) DC Terminal Block, Input Power 

(1) RJ45, eth0, Input Power

Supported Voltage Range

26 to 16VDC

Button

Reset

LEDs:

System

Power

eth0 to eth4

Speed/Link/Activity, PoE

eth5/SFP

Speed/Link/Activity

Ports:

Data Ports

(5) 10/100/1000 RJ45 Ports 

(1) 1 Gbps SFP Port

Processor

Dual-Core 880 MHz, MIPS1004Kc

System Memory

256 MB DDR3-1600 RAM

Code Storage

256 MB NAND

Certifications

CE, FCC, IC

Pole Mount

Yes

Operating Temperature

-20 to 65° C (-4 to 149° F)

Operating Humidity

10 to 90% Noncondensing

EP-R6
688474343696

Nata nel 2005, è tra i principali produttori di apparati di comunicazione wireless. Tra i maggiori successi l'AirMAX e l'AirFiber.Ubiquiti Networks è una società statunitense con sede a San José, California, attiva nel settore delle telecomunicazioni wireless. Nata nel giugno 2005, Ubiquiti progetta e realizza piattaforme tecnologiche per mercati emergenti grazie alle quali realizzare reti senza fili per il cosiddetto ubiquitous networking (infrastrutture di rete per l'Internet delle cose).Ubiquiti Networks fece il suo ingresso nel mondo delle telecomunicazioni wireless nel giugno 2005, annunciando la commercializzazione di “Super Range”, la prima serie di schede radio mini-PCI. Equipaggiate con circuiteria Qualcomm Atheros, queste schede lavoravano sulle frequenze da 2,4 gigahertz e 5,8 gigahertz e vennero adottate da diversi operatori telefonici e delle telecomunicazioni. Nel gennaio 2006 Ubiquiti Networks espanse la propria linea prodotti con la serie SR9 (scheda in grado di lavorare sulla frequenza da 900 megahertz) e la tecnologia Freedom Frequency, in grado di sfruttare frequenze sino a 60 gigahertz per la propagazione del segnale radio.Dopo aver esteso il supporto anche alla banda da 4,9 gigahertz con la schda SR4, Ubiquiti annunciò l'uscita della serie “Xtreme Range”. Nell'agosto 2007 la scheda XR5 ricevette l'attenzione della stampa internazionale grazie ad un gruppo di radioamatori italiani. Utilizzando due antenne paraboliche e due schede XR 5, gli italiani furono in grado di battere ogni record di distanza nel campo delle telecomunicazioni senza fili. Riuscirono, infatti, a mettere in contatto tra di loro due punti distanti 304 chilometri, inviando dati ad una velocità di poco inferiore ai 5 megabit al secondo.Nel 2008 la società californiana presentò nuove linee prodotti, annunciando la produzione e la commercializzazione di router e modem wireless rispondenti alle direttive IEEE 802.11 b/g. Fu la volta, quindi, del Bullet, NanoStation, NanoStation Loco, PicoStation eRouterStation. L'anno successivo Ubiquiti Networks presentò AirMAX, protocollo proprietario che gestisce lo scambio wireless di pacchetti sfruttando i principi della tecnologia MIMO.Nel corso del 2010 moltissime conferenze riguardanti l'AirMAX si tennero in Europa, Asia, America del Nord e America del Sud. Ubiquiti Networks ne approfittò per lanciare nuove serie di prodotti come AirWire, WiFiStation e Power AP N. Inoltre, la società con sede a San Josè estese il supporto della tecnologia AirMAX anche alle bande di frequenza da 900 megahertz e 3 gigahertz. Nell'ultimo trimestre Ubiquiti presentò alla stampa la tecnologia AirSync e il sistema di comunicazione senza fili per ambienti interni UniFi. La tecnologia AirSync, in particolare, suscitò l'interesse della stampa e degli addetti ai lavori: sfruttando moduli GPS, infatti, potevano essere eliminate le interferenze generate da due o più punti di accesso posti uno nelle vicinanze dell'altro. Nell'agosto 2011 vennero annunciati punti di accesso UniFi studiati per ambienti esterni, così come l'AirCam/AirVision, software per telecamere di sorveglianza senza fili e IP Camera.Nel 2012 è stata presentata alla stampa AirFiber, piattaforma wireless in grado di funzionare sulla banda di frequenza da 24 gigahertz. Sfruttando particolari protocolli di comunicazione, i dispositivi dotati di questa tecnologia sono in grado di scambiare pacchetti dati con una velocità massima di 1,4 gigabit al secondo.